La valigia perfetta? Ecco quattro trucchi per farla senza stress!

Si avvicinano le vacanze e… Bisogna fare la valigia!

Siete di quelle che, alla fine, si siedono inevitabilmente sulle valigie cercando disperatamente di chiudere la zip? Io, dopo anni e anni di viaggi in giro per il mondo (se ancora non conoscete la mia storia, la trovate qui) ho imparato qualche trucco semplice ed efficace per farci stare tutto quindi qui 4 consigli per fare la valigia e riuscire a chiuderla senza doverci saltare sopra!

valigia perfetta 1ok

1 – La lista

Per anni non mi sono voluta piegare. La verità è quando finalmente mi sono decisa a fare una lista delle cose da mettere in valigia, ne sono diventata dipendente. Di fatto ci ho messo la metà del tempo per farla. Ora, che per lavoro viaggio spessissimo, ho un foglietto che custodisco gelosamente nel comodino, per tutte le volte che devo preparare anche solo per una toccata e fuga a Milano per un giorno o due, all’ultimo minuto. Quando fate la lista siate precise: non scrivete “beauty” ma “spazzola, crema giorno, trucchi, forcine, ecc..” altrimenti finirete per dimenticarvi qualcosa. Dividetela per reparti: prima tutto ciò che è in bagno poi nell’armadio, poi i bambini e via dicendo; vi serve a non girare per tutta casa come trottole impazzite. 

2 – Tutto sul letto o sul tavolo

Tutti gli essential della mia lista li metto sul letto o su un tavolo in bella vista. Visualizzerete immediatamente se avete dimenticato qualcosa e vi servirà a separare ciò che vi serve tenere a portata di mano.

3 – Non eccedete

Vi siete mai accorte che la metà delle cose che portate con voi non le utilizzate? Non portate troppa roba. Lo so, non è semplice, ma è di vitale importanza. Un trucco per non esagerare è preparare già gli abbinamenti e contare i giorni di permanenza. Se vado via 5 giorni per esempio, penso a cinque cambi giorno e sera, possibilmente in modo che siano interscambiabili tra di loro. Se voglio portarmi un coprispalle per la sera ne scelgo massimo uno o due, che siano abbinabili a tutto ciò che porto. Stessa cosa con le scarpe: una da spiaggia o da giorno, una da sera abbinabili a tutti i capi di abbigliamento che mi porto dietro.

valigia perfetta

4 – Strati della valigia e tappabuchi “salvavita”

Partite dalle scarpe: sotto tutto, in questo modo non stropiccerete tutti gli abiti che ci sono sopra. A seguire l’abbigliamento, partendo da jeans e pantaloni che formeranno un vero e proprio strato di base. Poi le t-shirt e per finire i capi più delicati. La regola più importante però è sfruttare a pieno tutti gli spazi. Io per esempio mi porto il beauty-case, ma vuoto. Mi serve quando sono a destinazione, specie perchè i bagni delle camere d’albergo hanno, di solito, spazi esigui in bagno. Ma in valigia tiene un sacco di spazio mal sfruttato. Quindi usate le cose che normalmente mettete nel beauty per tappare i buchi. A partire dallo strato in fondo, dove ci sono le scarpe, che offre tantissimi piccoli spazi inutilizzati che potete riempire con piastra, bagnoschiuma, spazzola, creme sole ecc… Ora fate la stessa cosa in ogni strato: tra i pantaloni potete infilare intimo e costumi da bagno, tra le magliette foulard e accessori, sopra a tutto ciò che volete avere sempre a portata di mano, per esempio il carica batteria del telefono.

Provate e fatemi sapere com’è andata e se avete qualche dubbio sono a vostra disposizione!

 

1 cuoricino all'articolo
Ti è piaciuto? Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.