Dormire insieme (ma solo ogni tanto)

Solo ora, dopo due anni e mezzo di “convivenza”, comincio a trovare piacevole dormire con Elena Maria. Lo so, sembrerà strano, ma in mezzo a tutte mamme felici di avere i propri bambini nel lettone, ci sono io, che invece questa cosa l’ho categoricamente rifiutata, almeno fin’ora.

Elena Maria ha dormito prima in culla, poi nel lettino, poi, ora, nel suo letto. E rifarei tutto uguale. Il mio non è un capriccio, né una Montessoriana filosofia educativa, ma solo e soltanto un’esigenza. La semplice verità è che io con Elena Maria nel letto faticavo moltissimo a dormire. Faticavo persino se lei si trovava nella medesima stanza…. Sentivo ogni suo versetto, ogni suo movimento (mannaggia ai radar ultrasonici delle mamme) e questa cosa mi stava mandando al manicomio.


 

Non dormivo più, nemmeno in quel poco di tempo che rimaneva tra una poppata e l’altra. Così al termine dell’allattamento ho fatto l’unica cosa che potevo (e volevo) fare: ho spostato il lettino di Elena Maria in camera sua ed in poco tempo ho ripreso a dormire.

Ora è passato un bel po’ di tempo da quel giorno e sebbene Elena Maria dorma regolarmente nel suo letto, in occasione dei viaggi spesso dormiamo insieme. E mi piace. Per la prima volta mi piace 💘.

Mi sono sempre chiesta come mai io e mia madre non andassimo d’accordo, perché ci fosse sempre quell’ombra di astio, di rabbia, nella voce.

E credo d’aver trovato la risposta quando è nata Elena Maria…

Noi non ci siamo conosciute, non ci siamo mai regalate tempo, dedicate momenti. Abbiamo lasciato troppo indietro, per poter andare avanti.

Eppure se non fosse per lei non sarei ciò che sono. Se non ci fosse stato quell’astio forse non sarei mai partita, non avrei scoperto le cristalline acque del Mar Rosso e la grande passione per le immersioni, non avrei incrociato per sone di mezzo mondo, non avrei conosciuto le sperdute e deserte isole delle Maldive. In qualche modo le sue azioni hanno influito sullo scorrere della mia vita.

Tutto va e tutto torna.

E c’è sempre l’altro lato della medaglia, basta volerlo vedere.

5.225 views 2 cuoricini all'articolo
Ti è piaciuto? Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.