La solitudine che sento quando non sono sola

La solitudine, quella peggiore, è quella che sentiamo nel profondo quando in realtà sole non siamo. È la dimenticanza, la distrazione, la poca attenzione, la scontatezza, l’incuria, la trascuratezza. È quello che di giorno in giorno ci porta verso l’oblio, e del “bene” rimane solo più il ricordo.

Saper dimostrare l’amore e impegnarsi a farlo è un compito difficile, oneroso e nei periodi più stressanti per una coppia diventa un vero e proprio lavoro. Io sono una fautrice delle abitudini, quelle buone, quelle che scacciano la solitudine. Quelle dolci, che aiutano la coppia a mettere un po’ d’amore in ogni gesto. Cose semplici, come un bacio prima di uscire di casa, il buongiorno con una carezza, il suo gusto di gelato preferito, fare la spesa e ricordarsi le sue adorate patatine…  Niente di più e niente di meno di quel che facevo all’inizio della nostra  relazione, quando appena innamorati tutto dell’altra persona è bello e magico.

Viene però da chiedersi… la magia con il tempo sparisce? O siamo noi che smettiamo di dare a quella magia la giusta importanza e la lasciamo scivolare via, senza renderci conto di cosa stiamo perdendo?

solitudine

Il bene che si prova va dimostrato e sta spesso nell‘attenzione ai dettagli, che ci ricorda l’amore fatto di piccolezze e allontana quella sensazione di solitudine che ci fa sentire impotenti. Perché le piccole cose messe tutte insieme, una di fianco all’altra, diventano una catena che in un caso può unire, in un altro dividere. 

Non si può amare senza dirlo e non si può amare senza dimostrarlo. O meglio… come puoi pretendere che io mi senta amata se tu non fai niente? Se non ti prendi cura di me, se scordi, dimentichi, se esci senza nemmeno un bacio.

 

“Ma lo sai che ti voglio bene…”

Le balle.

Non so se lo so. 

E se non lo so più è perché tu ti sei dimenticato di dimostrarmelo.

Per questo voglio farti sentire più che mai la mia presenza ogni giorno, per questo insisto nel difendere quelle che a qualcuno sembrano solo banali, meccaniche, piccole abitudini.
Perché l’amore sta nei dettagli.


 

 

 

 

4 cuoricini all'articolo
Ti è piaciuto? Condividi!

I commenti sono chiusi