Grazie, prego, scusa, per favore: le “parole magiche” si insegnano fin da piccolissimi

“Grazie, prego, scusa, per favore.”

Insegnare questi quattro fondamenti ad un bambino è essenziale per aiutarlo a connettersi con le proprie emozioni, ma anche ad imparare il rispetto e l’educazione. 

 

Grazie, prego, scusa, per favore. Ma anche buongiorno, buonanotte e buon appetito. Sono le prime parole che ho insegnato ad Elena Maria perché sono convinta che siano le basi per dare ad un bambino i giusti strumenti di una buona convivenza. Piccole abitudini alle quali, spesso, non viene data la giusta importanza. 

Il cervello dei bambini è estremamente ricettivo verso le espressioni del volto ed al tono di voce dei propri genitori. Per questo si può -e bisogna- educare i bambini a questi valori fin da piccolissimi. Un bambino trattato con rispetto, che fin da piccolo viene abituato ad ascoltare queste parole cardine, ne capirà presto il grande potere e comincerà ad usarle a sua volta perché ne percepirà gli effetti positivi.

Queste “parole magiche” sono anche la prima introduzione allo sviluppo di una buona intelligenza emotiva. Tanto gratificante sarà dire -e sentirsi dire- grazie, quanto all’inizio sarà difficile chiedere scusa. L’accettazione dei sentimenti, anche quelli negativi, aprirà la strada all’empatia insegnando a rispettare le proprie emozioni e quelle altrui.

“L’educazione non cambia il mondo, cambia le persone che cambieranno il mondo”

Paulo Freire

La gratitudine e la reciprocità: una cosa tira l’altra

Dire grazie in modo più consapevole può cambiare la nostra vita, oltre che quella dei bambini. Provare ed esprimere gratitudine ci aiuta a cogliere i lati positivi della vita. Ogni “grazie” che diciamo corrisponde ad una cosa che ci ha reso felici e quindi più positivi e consapevoli delle cose belle che accadono intorno a noi ogni giorno.  

grazie, prego, scusa, per favore

Esprimersi con rispetto usando nella vita quotidiana grazie, prego, scusa, per favore, buongiorno ecc. aiuta inoltre ad instaurare e rafforzare i rapporti esistenti. Ad ogni dimostrazione di gratitudine o di comprensione l’affetto aumenta e i legami diventano più intimi, intensi e profondi. 

 

 

  metti per prima un cuoricino all'articolo!
Ti è piaciuto? Condividi!

Commenti chiusi