Vivere un po’ più “slow” e assaporare ogni attimo – Kuxò

L’amore per le cose belle si impara e le mie prima, grande insegnante è stata mia nonna. Donna di una volta, che dava ai dettagli grande importanza. Sarta, perché allora era l’unico mestiere che le donne potevano svolgere a casa, con i propri figli (e nel mio caso nipoti)…

A proposito di cose belle ❤️​Eena Maria e papà Michele in love per kuxò

Sono passati ormai quasi trent’anni dai tempi felici in cui trascorrevo i pomeriggi seduta accanto a mia nonna, nella luminosa cucina di quella casa che ricordo con tanto affetto. Dopo la merenda a base di pane, olio e aceto, si facevano cose semplici. Con lei ho imparato a cucire, ricamare, fare la pasta fatta in casa. Il sapore delle cose di una volta che io, oggi, cerco pazientemente di trasmettere a mia figlia, ogni volta che ne ho il tempo. 

A me hanno insegnato che l’amore è proprio questo: attenzione ai dettagli, cura, dedizione. E per me ancora oggi è così. 

Anche ad Elena Maria, nonostante sia piccola, cerco di insegnare a fare le cose bene; e che una cosa fatta bene è sempre meglio di due fatte male. Le insegno -o almeno ci provo- che per fare le cose bene ci vuole pazienza. Che la vita non è una corsa, e che per ottenere buoni risultati ci va tempo e dedizione. Ci credo profondamente e sono convinta che alla lunga tutto questo la ripagherà con enormi soddisfazioni, personali ed emotive. 

 

kuxò, mammarough

kuxò mammarough

Siamo, insomma, spesso alla ricerca di una vita più “slow” -che aimè invece, preme per essere incredibilmente “fast”, ma a cui volentieri, insieme (e non con pochi sforzi) cerchiamo di dare un freno, per non rischiare di perderne il valore. Ed è in base a questi fondamenti che cerchiamo di vestire, mangiare e vivere.

Così scegliamo anche i brand che vestono Elena Maria ogni giorno, perché i dettagli fanno veramente la differenza. Questa filosofia, e l’amore per il Made in Italy, ci portano spesso a scoprire aziende brillanti, che mettono al primo posto qualità dei tessuti, sapiente tradizione, ed un pizzico di innovazione là dove serve, come Kuxò.

kuxò mammarough

A contraddistinguere i capi Kuxò capi, frutto di una tradizione cominciata quindici anni fa, c’è innanzitutto la scelta di materie prime pregiate: il cachemere e le fibre naturali. In unione con le rifiniture, ancora fatte a mano, puntano al massimo rispetto della pelle dei bambini, ed in particolare dei neonati. La tecnologia seamless scelta da Kuxò (che consente di realizzare capi totalmente privi di cuciture), poi, dona un confort unico, che evita fastidiose irritazioni, e regala una vestibilità perfetta. Ogni modello viene studiato e provato direttamente ai bimbi con l’approvazione delle mamme, al fine di evitare ogni tipologia di difetto e dare massimo comfort. 

kuxò mammarough

Sponsored. 
2.597 views
 

  metti per prima un cuoricino all'articolo!
Ti è piaciuto? Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*